Esistono tre modi principali per lavorare con servizi di terze parti in Ghost: utilizzo di Zapier, modifica del tema o utilizzo dell’API Ghost.

Zapier

È possibile collegare il sito fantasma a oltre 1.000 servizi esterni utilizzando l’integrazione ufficiale con Zapier.

Zapier configura automazioni con trigger e azioni che consentono di creare e personalizzare un’ampia gamma di applicazioni connesse.

Esempio: quando qualcuno di nuovo sottoscrive una newsletter su un sito fantasma (trigger) quindi le informazioni di contatto viene automaticamente inserito in MailChimp (azione).

Qui ci sono i più popolari<>Ghost Zapier Automation Templates: Condividi nuovi messaggi da Ghost a TwitterUse questo ZapSubscribe nuovo Ghost iscritti a un MailChimp ListUse questo ZapShare nuovi messaggi da Ghost a Facebook PagesUse questo ZapShare nuovi messaggi da Ghost per BufferUse questo ZapShare nuovi messaggi da Ghost a SlackUse questo ZapSubscribe nuovo Ghost iscritti a un ActiveCampaign listUse questo ZapAdd nuovo Ghost iscritti a un ConvertKit formUse questo ZapAdd nuovo Ghost iscritti a un publicationUse a cura di questo ZapSee Altre integrazioni Ghost alimentate da

Modifica del tema

Uno dei maggiori vantaggi di utilizzare Ghost over piattaforme centralizzate è che hai il controllo totale sul front-end del tuo sito. Personalizza il tuo tema esistente, o creare un nuovo tema da zero con il nostro tema SDK.

È possibile integrare qualsiasi codice front-end in un tema fantasma senza restrizione, e funzionerà bene. Nessuna restrizione!

Ecco alcuni esempi comuni:

  • Includi Commenti su un Blog fantasma con Disqus o discorso
  • Implementare MathJAX con un po’ di JavaScript
  • Aggiungere l’evidenziazione della sintassi ai frammenti di codice utilizzando Prism. js
  • Integrare qualsiasi forma dinamica da Google o Typeform per acquisire dati
  • Quasi tutto ciò che utilizza JavaScript, API e markup.

Utilizzo dell’API pubblica

Ghost stesso è guidato da un insieme di API di base, e quindi è possibile accedere al Public Ghost JSON API da pagine Web esterne o applicazioni, al fine di estrarre i dati e visualizzarlo in altri luoghi.

L’API Ghost è accuratamente documentata e semplice per lavorare con per gli sviluppatori di quasi tutti i livelli.

Va bene, l’ultimo post del nostro benvenuto-Series! Se siete curiosi di creare il proprio tema fantasma da zero, qui ci sono alcuni dettagli più su come funziona.